Mohawk Industries presenta i risultati del terzo trimestre

CALHOUN, Ga., Nov. 08, 2019 (GLOBE NEWSWIRE) — Mohawk Industries, Inc. (NYSE: MHK) ha annunciato oggi gli utili netti per il terzo trimestre 2019 pari a 156 milioni di dollari e un utile per azione diluito (EPS) di $2,15. L’utile netto adjusted ammonta a 199 milioni di dollari, mentre l’EPS ammonta a $2,75, esclusi i costi di ristrutturazione e di acquisizione e altri oneri. I ricavi netti del terzo trimestre 2019 ammontano a 2,5 miliardi di dollari, in flessione dell’1,0%, ma invariati a parità di cambi e di giornate lavorate. Per il terzo trimestre 2018, il fatturato netto si attesta a 2,5 miliardi di dollari, gli utili netti a 227 milioni di dollari mentre l’EPS si attesta a $3,02, l’utile netto adjusted ammonta a 246 milioni di dollari, mentre l’EPS a $3,29, esclusi i costi di ristrutturazione e di acquisizione e altri oneri. Per il periodo di nove mesi chiuso il 28 settembre 2019, gli utili netti e l’EPS ammontano a 480 milioni di dollari e $6,61, rispettivamente. Gli utili netti esclusi i costi di ristrutturazione e di acquisizione e gli altri oneri ammontano a 564 milioni di dollari, mentre l’EPS si attesta a $7,77. Per il periodo di nove mesi del 2019, il fatturato netto si attesta a 7,5 miliardi di dollari, invariato rispetto all’esercizio precedente, ma con un incremento del 3% a parità di cambi e giornate lavorate. Per il periodo di nove mesi chiuso il 29 settembre 2018, il fatturato netto ammonta a 7,5 miliardi di dollari, gli utili netti a 632 milioni di dollari e l’EPS a $8,42; esclusi costi di ristrutturazione e di acquisizione e altri oneri, gli utili netti e l’EPS ammontano rispettivamente a 735 milioni di dollari e $9,80. Commentando i risultati del terzo trimestre di Mohawk Industries, Jeffrey S. Lorberbaum, presidente e CEO, ha dichiarato “I risultati del terzo trimestre sono in linea con le aspettative, ma non siamo soddisfatti delle performance. Come previsto, nel periodo in esame le nostre attività negli Stati Uniti sono quelle che hanno vissuto le difficoltà più importanti, alla luce della debolezza della domanda al dettaglio, dell’impatto dei prodotti LVT, e di un eccesso di scorte nel settore ceramico. Anche gli altri importanti mercati in cui siamo presenti hanno registrato una tendenza in flessione, dando vita a un contesto più competitivo. Prevediamo che le condizioni attuali perdurino e provvederemo quindi a correggere nostre strategie secondo necessità. “Stiamo realizzando progressi su numerose iniziative finalizzate a migliorare il nostro business, di cui la più importante è quella che prevede l’allineamento della produzione ceramica con la domanda negli Stati Uniti, riallineando le nostre attività relative alle pavimentazioni tessili negli Stati Uniti, ottimizzando la nostra produzione LVT e avviando i nostri nuovi stabilimenti. Stiamo entrando anche in nuove categorie di prodotto, introducendo nuove estensioni di prodotti e ottimizzando le nostre acquisizioni recenti realizzate in Australia, Nuova Zelanda e Brasile. Stiamo incrementando gli investimenti nel personale commerciale e nel marketing con lo scopo di migliorare la penetrazione sui nostri prodotti e su prodotti nuovi. Continuiamo a portare avanti iniziative di semplificazione e le nostre attività operative con l’obiettivo di migliorare l’efficienza, sfruttare l’automazione e i miglioramenti di processo finalizzati a ridurre i costi.  “Il free cash flow del trimestre è in crescita rispetto all’anno precedente, e lo stato patrimoniale rimane solido. Dall’inizio del terzo trimestre abbiamo acquistato 740.000 azioni, per un controvalore di 91 milioni di dollari circa, nell’ambito del nostro programma di acquisto di azioni. “Nel trimestre, il nostro segmento Global Ceramic ha registrato una crescita dei ricavi del 3,5%, e del 4% a parità di cambi e di giorni lavorati. Il margine operativo del segmento si è attestato al 9%, in contrazione rispetto all’anno precedente principalmente a causa dell’inflazione e dei minori tassi di produzione, parzialmente compensati dalla produttività. Le nostre attività ceramiche nel mondo devono affrontare un’economia in rallentamento, mentre l’eccesso di capacità nel settore fa aumentare la concorrenza. Il mercato statunitense della ceramica ha subito l’impatto di un declino del mix di prodotto per effetto della migrazione dei consumatori verso prodotti LVT e di un eccesso di scorte nel canale. Di recente, gli Stati Uniti hanno imposto dazi del 104% sulle importazioni cinesi, e altri dazi antidumping sono all’orizzonte. Secondo le nostre previsioni, il mercato statunitense della ceramica rimarrà debole, per questo stiamo adottando delle azioni con l’obiettivo di migliorare le vendite e i costi. Stiamo espandendo la nostra offerta di piastrelle “effetto pietra” e “lucide”, introducendo nuove collezioni orientate al prezzo. Stiamo avviando un lancio in serie limitata di una nuova piastrella in ceramica di facile installazione, intensificando l’espansione a inizio dell’anno. Stiamo sviluppando nuovi mercati per i tetti in tegole porcellanate e le piastrelloni per esterni. Il nostro impianto per lastre banconi in Tennessee sta accelerando: è in corso l’affinamento di processi e formulazioni, nonché la creazione di nuovi prodotti. Pur a fronte di un rallentamento dell’economia messicana, abbiamo registrato risultati migliori del settore ampliando la nostra offerta di prodotti ed estendendo la nostra base di clientela. Abbiamo fatto meglio del mercato ceramico brasiliano con la nostra offerta di prima fascia, mentre una nuova linea porcellanata è in fase di introduzione. In Europa, la contrazione della domanda sta pesando sui prezzi e comprimendo i margini, facendo aumentare le vendite di piastrelle a basso valore. Stiamo rafforzando la nostra offerta sulle fasce prezzo più elevate ampliando le nostre piastrelle tecniche per ambito commerciale, le lastre porcellanate e i prodotti outdoor. In Russia siamo leader di mercato nel settore della ceramica e stiamo conquistando quote di mercato grazie al nostro sistema di distribuzione nazionale, fatto di punti vendita di proprietà e in franchising e team di progetto dedicati. “Nel trimestre le vendite del nostro segmento Flooring in Nord America sono diminuite del 4%, con un margine operativo dell’8%. L’utile operativo nel segmento è diminuito principalmente a causa dei minori volumi e dell’inflazione. Il segmento è stato riorganizzato per categoria di prodotto con l’obiettivo di migliorare le strategie di vendita, prodotto e operative e la loro esecuzione. Le pavimentazioni tessili in poliestere continuano ad acquisire quote in un mercato debole, che ha ridotto il nostro mix complessivo di prodotti. Abbiamo completato l’espansione delle fibre di poliestere riciclate per supportare una costante crescita in questa categoria. Il riallineamento della produzione di pavimentazioni tessili residenziali verrà sostanzialmente completato nel quarto trimestre e contribuirà a migliorare i nostri costi, la qualità e il servizio. Stiamo chiudendo gli impianti a maggior costo che si occupano di estrusione e tintura, consolidando le attività riguardanti i filati e il tufting. Abbiamo aumentato l’automazione ed eseguito l’upgrade degli impianti per ridurre i costi di tessitura e filatura. Il nostro business commerciale continua a registrare risultati migliori rispetto a quello residenziale: la crescita più veloce si rileva nelle quadrotte di moquette e nei prodotti LVT. Stiamo ampliando la nostra organizzazione di vendita e incrementando la capacità di produzione di quadrotte di moquette. Nel corso del periodo, le vendite di LVT hanno superato quelle delle altre categorie, e le nostre attività operative hanno registrato un miglioramento nei volumi, nei tempi e nei costi di produzione. A settembre abbiamo registrato il record nella produzione di LVT rigido, mentre la linea LVT flessibile sta viaggiando a velocità comparabili a quelle delle attività europee. Le vendite di lastre di vinile prodotte internamente continuano a crescere parallelamente al rafforzamento della nostra posizione nei canali Apartment e Home Center. Abbiamo ampliato la nostra offerta di laminati impermeabili, mentre la nostra collezione RevWood sta crescendo, grazie a un’eccellente resistenza ai graffi e alle ammaccature, a soluzioni all’avanguardia per l’estetica e a una maggiore convenienza. “Per il quarto trimestre, le vendite Flooring Rest of the World sono diminuite del 2%, +2,5% a base costante. Il margine operativo del segmento si è attestato al 14%, grazie alla crescita dei volumi e alla minore inflazione, compensata dai prezzi e dal mix. In un contesto in rallentamento, il segmento ha registrato ottimi risultati, trainato dall’innovazione di prodotti, ma anche da miglioramenti sul fronte dei costi, da nuovi business e da acquisizioni. Le nostre nuove attività su prodotti LVT, lastre di vinile, laminati e quadrotte in moquette stanno registrando progressi verso gli obiettivi stabiliti. Per quanto riguarda i laminati, i nostri risultati sono stati i migliori del mercato grazie allo slancio acquisito dai nostri nuovi prodotti premium e dal miglioramento del nostro mix. Abbiamo introdotto la collezione Signature, che rappresenta il punto di riferimento per gli elementi visivi e le texture realistiche, mentre è in corso di introduzione la tecnologia di impermeabilizzazione per la maggior parte dei nostri prodotti laminati. L’espansione della nostra attività su laminati in Russia sta progredendo secondo le aspettative, con una crescita anche delle vendite. Parallelamente all’incremento della produzione LVT, stiamo espandendo anche la nostra organizzazione commerciale, introducendo nuove collezioni goffrate a registro. La velocità delle nostre linee è in continuo miglioramento, così come le rese e le formulazioni, mentre i costi sono in calo. Registriamo un miglioramento del business delle lastre di vinile grazie all’incremento delle vendite del nuovo impianto russo e dei volumi. La nostra attività relativa agli isolanti sta registrando buoni risultati, con volumi ai massimi storici e prezzi di vendita e costi di materiali in calo. Le attività sui pannelli hanno registrato un rallentamento, con una contrazione dei prezzi e dei volumi, parzialmente compensata dal mix e dai costi dei materiali. In Australia e Nuova Zelanda l’integrazione della nostra acquisizione è sostanzialmente completata. Per rafforzare la nostra posizione, stiamo effettuando un upgrade dell’offerta di superfici dure e morbide investendo nella vendita retail e commerciale, chiudendo anche gli impianti con i costi più elevati in Australia. “Prevediamo che le attuali condizioni di mercato persistano e stiamo adottando delle contromisure per posizionare meglio il nostro business in futuro. Stiamo aumentando i nostri investimenti in vendite e marketing per ampliare il posizionamento dei nostri prodotti e aumentare il tasso di utilizzazione dei nostri nuovi impianti. I nostri progetti Greenfield continueranno a progredire parallelamente al miglioramento delle vendite e dei costi. La nostra produzione LVT sta migliorando, e porterà con sé un incremento della distribuzione. Le nostre attività ceramiche negli Stati Uniti ed Europa stanno subendo gli effetti di una contrazione della domanda del mercato, a fronte della quale stiamo riducendo i livelli di scorte, ampliando la nostra offerta di prodotti ed entrando in nuove categorie. La ristrutturazione delle nostre attività riguardanti le pavimentazioni tessili negli Stati Uniti sarà sostanzialmente completata nel corso dell’anno e produrrà dei benefici in termini di costi nell’anno successivo. Alla luce di tutto ciò, le nostre indicazioni sull’EPS per il quarto trimestre 2019 sono comprese tra $2,13 e $2,23, esclusi gli oneri non ricorrenti. “L’anno prossimo, la nostra attività beneficerà della presenza di nuovi prodotti, di un maggior tasso di utilizzazione degli impianti appena avviati e dei risparmi dei costi realizzati nel corso del 2019. Dovremmo registrare un miglioramento in termini di conto economico e stato patrimoniale, con una solida generazione di cassa che servirà a sfruttare le opportunità che si presenteranno in futuro. Il nostro team globale di management è forte e concentrato sul miglioramento dei risultati e sull’ottimizzazione della redditività a lungo termine. Le nostre strategie di business verranno adattate, se necessario, alle circostanze che si presenteranno in futuro.” INFORMAZIONI SU MOHAWK INDUSTRIES Mohawk Industries, il principale produttore mondiale di pavimenti, crea prodotti per valorizzare gli spazi residenziali e commerciali in tutto il mondo. I processi di produzione e distribuzione integrati verticalmente di Mohawk offrono vantaggi competitivi nella produzione di pavimenti in moquette, tappeti, piastrelle di ceramica, laminati, legno, pietra e vinile. La nostra innovazione leader del settore ha portato alla creazione di prodotti e tecnologie che differenziano i nostri marchi sul mercato e soddisfano tutti i requisiti di ristrutturazione e di nuova costruzione. I nostri marchi sono tra i più riconosciuti nel settore e comprendono American Olean, Daltile, Durkan, Eliane, Feltex, Godfrey Hirst, IVC, Karastan, Marazzi, Mohawk, Mohawk Group, Pergo, Quick-Step e Unilin. Durante lo scorso decennio, Mohawk ha trasformato la sua attività da produttore americano di tappeti a più grande azienda mondiale di pavimenti con sedi in Australia, Brasile, Canada, Europa, India, Malesia, Messico, Nuova Zelanda, Russia e Stati Uniti. Alcune affermazioni contenute nei paragrafi immediatamente precedenti, in particolare quelle che prevedono performance future, prospettive commerciali, strategie di crescita e operative e aspetti simili e quelle che comprendono parole come “potrebbe”, “dovrebbe”, “ritiene”, “prevede”, “si aspetta” e “stima” o espressioni simili sono “dichiarazioni previsionali.” Per queste dichiarazioni Mohawk si avvale della protezione riconosciuta dalla legge Private Securities Litigation Reform Act del 1995 per le dichiarazioni previsionali.  Non è possibile assicurare l’esattezza delle dichiarazioni previsionali in quanto si fondano su numerose ipotesi che comportano rischi e incertezze. I seguenti fattori rilevanti potrebbero causare uno scostamento dei risultati futuri: cambiamento delle condizioni economiche o settoriali; concorrenza; inflazione e deflazione dei prezzi delle materie prime e di altri costi dei fattori di produzione; inflazione e deflazione nei mercati di consumo; costo e offerta di energia; tempi e ammontare degli investimenti in conto capitale; tempi e realizzazione degli incrementi dei prezzi per i prodotti della società; oneri di svalutazione; integrazione delle acquisizioni; operazioni internazionali; introduzione di nuovi prodotti; razionalizzazione delle operazioni; imposte e riforme fiscali; cause relative a prodotti o di altro genere; controversie legali; e altri rischi segnalati nelle relazioni SEC di Mohawk e nelle sue dichiarazioni pubbliche. Conference call venerdì 25 ottobre 2019, ore 11:00 Eastern Time Il numero di telefono è 1-800-603-9255 per US/Canada e 1-706-634-2294 per l’estero/chiamate locali. Conference ID # 9847415. Sarà possibile rivedere la registrazione fino al 24 novembre 2019 telefonando al numero 1-855-859-2056 per chiamate negli Stati Uniti/locali e al numero 1-404-537-3406 per chiamate internazionali/locali, inserendo il Conference ID # 9847415.         MOHAWK INDUSTRIES, INC. AND SUBSIDIARIES       (Unaudited)       Condensed Consolidated Statement of Operations DataThree Months Ended Nine Months Ended(Amounts in thousands, except per share data)September 28, 2019 September 29, 2018 September 28, 2019 September 29, 2018        Net sales$2,519,185  2,545,800   7,546,160  7,535,016 Cost of sales 1,827,494  1,825,367   5,492,924  5,343,336 Gross profit 691,691  720,433   2,053,236  2,191,680 Selling, general and administrative expenses 451,471  433,189   1,380,826  1,309,730 Operating income 240,220  287,244   672,410  881,950 Interest expense 9,316  9,025   30,310  24,416 Other (income) expense, net 52,713  706   45,929  6,794 Earnings before income taxes 178,191  277,513   596,171  850,740 Income tax expense 22,522  49,487   116,273  215,928 Net earnings including noncontrolling interest 155,669  228,026   479,898  634,812 Net income attributable to noncontrolling interest 151  1,013   354  2,447 Net earnings attributable to Mohawk Industries, Inc.$155,518  227,013   479,544  632,365         Basic earnings per share attributable to Mohawk Industries, Inc.       Basic earnings per share attributable to Mohawk Industries, Inc.$2.16  3.03   6.63  8.46 Weighted-average common shares outstanding – basic 72,106  74,603   72,302  74,599         Diluted earnings per share attributable to Mohawk Industries, Inc.       Diluted earnings per share attributable to Mohawk Industries, Inc.$2.15  3.02   6.61  8.42 Weighted-average common shares outstanding – diluted 72,392  74,945   72,578  74,977                 Other Financial Information       (Amounts in thousands)       Net cash provided by operating activities$411,761  273,498   978,086  894,485 Depreciation and amortization$144,920  132,972   422,693  382,673 Capital expenditures$124,555  144,594   405,614  642,949         Condensed Consolidated Balance Sheet Data       (Amounts in thousands)            September 28, 2019 September 29, 2018ASSETS       Current assets:       Cash and cash equivalents    $111,303  91,351 Receivables, net     1,787,158  1,755,710 Inventories     2,337,952  2,214,295 Prepaid expenses and other current assets     491,367  487,114 Total current assets     4,727,780  4,548,470 Property, plant and equipment, net     4,600,630  4,586,236 Right of use operating lease assets     334,083  - Goodwill     2,519,214  2,522,139 Intangible assets, net     916,953  944,661 Deferred income taxes and other non-current assets     294,102  399,420 Total assets    $13,392,762  13,000,926 LIABILITIES AND STOCKHOLDERS’ EQUITY       Current liabilities:       Current portion of long-term debt and commercial paper    $1,273,158  1,333,853 Accounts payable and accrued expenses     1,738,859  1,623,418 Current operating lease liabilities     102,682  - Total current liabilities     3,114,699  2,957,271 Long-term debt, less current portion     1,483,581  1,528,551 Non-current operating lease liabilities     238,560  - Deferred income taxes and other long-term liabilities     790,643  912,100 Total liabilities     5,627,483  5,397,922 Redeemable noncontrolling interest     -  31,227 Total stockholders’ equity     7,765,279  7,571,777 Total liabilities and stockholders’ equity    $13,392,762  13,000,926                 Segment InformationThree Months Ended As of or for the Nine Months Ended(Amounts in thousands)September 28, 2019 September 29, 2018 September 28, 2019 September 29, 2018        Net sales:       Global Ceramic$916,422  885,773   2,772,805  2,691,618 Flooring NA 1,001,908  1,047,540   2,907,327  3,055,468 Flooring ROW 600,855  612,487   1,866,028  1,787,930 Intersegment sales -  -   -  - Consolidated net sales$2,519,185  2,545,800   7,546,160  7,535,016         Operating income (loss):       Global Ceramic$84,410  118,716   286,886  366,893 Flooring NA 80,223  93,369   140,374  268,779 Flooring ROW 84,428  84,108   276,392  273,334 Corporate and intersegment eliminations (8,841) (8,949)  (31,242) (27,056)Consolidated operating income$240,220  287,244   672,410  881,950         Assets:       Global Ceramic    $5,385,279  4,999,334 Flooring NA     4,020,205  3,989,784 Flooring ROW     3,736,296  3,709,623 Corporate and intersegment eliminations     250,982  302,185 Consolidated assets    $13,392,762  13,000,926  Reconciliation of Net Earnings Attributable to Mohawk Industries, Inc. to Adjusted Net Earnings Attributable to Mohawk Industries, Inc. and Adjusted Diluted Earnings Per Share Attributable to Mohawk Industries, Inc.(Amounts in thousands, except per share data)         Three Months Ended Nine Months Ended  September 28, 2019 September 29, 2018 September 28, 2019 September 29, 2018 Net earnings attributable to Mohawk Industries, Inc.$155,518  227,013  479,544  632,365  Adjusting items:        Restructuring, acquisition and integration-related and other costs 1,542  19,890  49,877  58,036  Acquisitions purchase accounting , including inventory step-up -  7,090  3,716  8,638  Impairment of investment in a manufacturer and distributor of Ceramic tile in China [1] 65,172  -  65,172  -  Release of indemnification asset (659) -  (659) 1,749  Income taxes – reversal of uncertain tax position 659  -  659  (1,749) Income taxes (22,807) (7,701) (34,660) 35,465  Adjusted net earnings attributable to Mohawk Industries, Inc.$199,425  246,292  563,649  734,504           Adjusted diluted earnings per share attributable to Mohawk Industries, Inc.$2.75  3.29  7.77  9.80  Weighted-average common shares outstanding – diluted 72,392  74,945  72,578  74,977           [1] In September, the US commerce department imposed a 104% countervailing duty on top of the 25% general tariffs on all ceramic produced in China. As a consequence, ceramic purchases from China will dramatically decline and Mohawk is taking a $65 million write off to our investment in a Chinese manufaturer and distributor.                  Reconciliation of Total Debt to Net Debt(Amounts in thousands)         September 28, 2019       Current portion of long-term debt and commercial paper$1,273,158        Long-term debt, less current portion 1,483,581        Less: Cash and cash equivalents 111,303        Net Debt$2,645,436                          Reconciliation of Operating Income to Adjusted EBITDA(Amounts in thousands)       Trailing Twelve Three Months EndedMonths Ended December 31, 2018 March 30, 2019 June 29, 2019 September 28, 2019September 28, 2019Operating income$213,376  165,330  266,860  240,220 885,786 Other (Expense)/ Income (504) 3,736  3,048  (52,713)(46,433)Net (income) loss attributable to noncontrolling interest (704) 10  (213) (151)(1,058)Depreciation and amortization 139,092  137,291  140,482  144,920 561,785 EBITDA 351,260  306,367  410,177  332,276 1,400,080 Restructuring, acquisition and integration-related and other costs 20,412  39,495  8,840  1,542 70,289 Impairment of investment in a manufacturer and distributor of Ceramic tile in China -  -  -  65,172 65,172 Acquisitions purchase accounting, including inventory step-up 6,721  2,552  1,164  - 10,437 Release of indemnification asset 2,857  -  -  (659)2,198 Adjusted EBITDA$381,250  348,414  420,181  398,331 1,548,176          Net Debt to Adjusted EBITDA       1.7                   Reconciliation of Net Sales to Net Sales on a Constant Exchange Rate and on Constant Shipping Days Excluding Acquisition Volume(Amounts in thousands)         Three Months Ended Nine Months Ended  September 28, 2019 September 29, 2018 September 28, 2019 September 29, 2018 Net sales$2,519,185  2,545,800  7,546,160  7,535,016  Adjustment to net sales on constant shipping days (1,332) -  37,182  -  Adjustment to net sales on a constant exchange rate 35,215  -  159,570  -  Net sales on a constant exchange rate and constant shipping days 2,553,068  2,545,800  7,742,912  7,535,016  Less: impact of acquisition volume (70,357) -  (325,352) -  Net sales on a constant exchange rate and constant shipping days excluding acquisition volume$2,482,711  2,545,800  7,417,560  7,535,016                    Reconciliation of Segment Net Sales to Segment Net Sales on a Constant Exchange Rate and on Constant Shipping Days Excluding Acquisition Volume(Amounts in thousands)         Three Months Ended     Global CeramicSeptember 28, 2019 September 29, 2018     Net sales$916,422  885,773      Adjustment to net sales on constant shipping days (1,332) -      Adjustment to segment net sales on a constant exchange rate 8,364  -      Segment net sales on a constant exchange rate and constant shipping days 923,454  885,773      Less: impact of acquisition volume (57,369) -      Segment net sales on a constant exchange rate and constant shipping days excluding acquisition volume$866,085  885,773                        Reconciliation of Segment Net Sales to Segment Net Sales on a Constant Exchange Rate Excluding Acquisition Volume(Amounts in thousands)         Three Months Ended     Flooring ROWSeptember 28, 2019 September 29, 2018     Net sales$600,855  612,487      Adjustment to segment net sales on a constant exchange rate 26,852  -      Segment net sales on a constant exchange rate 627,707  612,487      Less: impact of acquisition volume (12,988) -      Segment net sales on a constant exchange rate excluding acquisition volume$614,719  612,487                        Reconciliation of Selling, General and Administrative Expenses to Adjusted Selling, General and Administrative Expenses(Amounts in thousands)         Three Months Ended      September 28, 2019 September 29, 2018     Selling, general and administrative expenses$451,471  433,189      Adjustments to selling, general and administrative expenses:        Restructuring, acquisition and integration-related and other costs (2,051) (9,688)     Release of indemnification asset (246) -      Adjusted selling, general and administrative expenses$449,174  423,501                        Reconciliation of Operating Income to Adjusted Operating Income(Amounts in thousands)         Three Months Ended      September 28, 2019 September 29, 2018     Operating income$240,220  287,244      Adjustments to operating income:        Restructuring, acquisition and integration-related and other costs 9,515  19,890      Release of indemnification asset 246  -      Acquisitions purchase accounting, including inventory step-up -  7,090      Adjusted operating income$249,981  314,224                        Reconciliation of Segment Operating Income to Adjusted Segment Operating Income(Amounts in thousands)         Three Months Ended     Global CeramicSeptember 28, 2019 September 29, 2018     Operating income$84,410  118,716      Adjustments to segment operating income:        Restructuring, acquisition and integration-related and other costs 1,167  181      Adjusted segment operating income$85,577  118,897                        Reconciliation of Segment Operating Income to Adjusted Segment Operating Income(Amounts in thousands)         Three Months Ended     Flooring NASeptember 28, 2019 September 29, 2018     Operating income$80,223  93,369      Adjustments to segment operating income:        Restructuring, acquisition and integration-related and other costs 4,095  10,603      Adjusted segment operating income$84,318  103,972                        Reconciliation of Segment Operating Income to Adjusted Segment Operating Income(Amounts in thousands)         Three Months Ended     Flooring ROWSeptember 28, 2019 September 29, 2018     Operating income$84,428  84,108      Adjustments to segment operating income:        Restructuring, acquisition and integration-related and other costs 4,435  5,596      Acquisitions purchase accounting, including inventory step-up -  7,090      Adjusted segment operating income$88,863  96,794                        Reconciliation of Earnings including Noncontrolling Interests Before Income Taxes to Adjusted Earnings Including Noncontrolling Interests Before Income Taxes(Amounts in thousands)         Three Months Ended      September 28, 2019 September 29, 2018     Earnings before income taxes$178,191  277,513      Noncontrolling interests (151) (1,013)     Adjustments to earnings including noncontrolling interests before income taxes:        Restructuring, acquisition and integration-related and other costs 1,542  19,890      Acquisitions purchase accounting, including inventory step-up -  7,090      Impairment of investment in a manufacturer and distributor of Ceramic tile in China 65,172  -      Release of indemnification asset (659) -      Adjusted earnings including noncontrolling interests before income taxes$244,095  303,480                        Reconciliation of Income Tax Expense to Adjusted Income Tax Expense(Amounts in thousands)         Three Months Ended      September 28, 2019 September 29, 2018     Income tax expense$22,522  49,487      Income taxes – reversal of uncertain tax position (659) -      Income tax effect of adjusting items 22,807  7,701      Adjusted income tax expense$44,670  57,188               Adjusted income tax rate 18.3% 18.8%               La società integra il suo bilancio consolidato abbreviato, preparato e presentato secondo i principi contabili US GAAP, con alcuni indicatori finanziari non GAAP. Come previsto dalle regole della Securities and Exchange Commission, le tabelle che precedono presentano una riconciliazione degli indicatori finanziari non GAAP della società con gli indicatori US GAAP più direttamente comparabili. Ciascuno degli indicatori non GAAP presentato sopra deve essere considerato in aggiunta all’indicatore US GAAP comparabile, e potrebbe non essere comparabile con misure dal nome simile presentate da altre società. La società ritiene che questi indicatori non GAAP, una volta riconciliati con i corrispondenti indicatori US GAAP, siano di ausilio per gli investitori nel seguente modo: Gli indicatori di ricavi non GAAP aiutano a individuare le tendenze di crescita e a confrontare i ricavi con i periodi precedenti e futuri, mentre le misure di redditività non GAAP aiutano a comprendere le tendenze a lungo termine della redditività del business della società e a confrontare i suoi utili con i periodi precedenti e futuri. La società esclude dalle proprie misurazioni dei ricavi non GAAP alcune voci perché variano significativamente da un periodo all’altro e possono occultare le sottostanti tendenze business. Tra le voci escluse dalle misure dei ricavi non GAAP della società vi sono: risultato della conversione valutaria e impatto delle acquisizioni. La società esclude alcune voci dalle proprie misure di redditività non GAAP perché potrebbero non essere indicative dell’attività operativa primaria della società, oppure non essere correlate ad essa. Tra le voci escluse dalle misure di redditività non GAAP della società vi sono: costi di ristrutturazione, acquisizione e integrazione e altri costi, contabilizzazione dei prezzi di acquisto, ad es. incremento delle scorte, svincolo di attività destinate al soddisfacimento di pretesi terzi e storno di alcune posizioni fiscali. Contatti:   Glenn Landau, Chief Financial Officer (706) 624-2025